Baia delle Zagare è una spiaggia bianca e bellissima del Gargano, in Puglia. Viene visitata ogni estate da moltissimi turisti che arrivano da tutto il mondo per immergersi nelle acque cristalline del mare e godere di scogli e faraglioni che creano archi naturali e forme fantastiche. Raggiungere la Baia delle Zagare è molto facile, basta percorrere un sentiero di 15 minuti che parte dalla litoranea che collega Mattinata a Vieste.

La Baia delle Zagare è stata premiata con 3 vele (un premio assegnato alle spiagge più belle) di Legambiente (associazione italiana per la protezione dell’ambiente) e prende il nome dalle profumate fioriture d’arancio. Si chiama anche baia di Mergoli poiché c’è una comunità abbastanza grande di merli (chiamati “merli” in italiano) e passeri.

Si trova nella costa meridionale del Gargano, nella zona di Mattinata, dove, tra le sfumature verde smeraldo del mare, non lontano dalla riva, escono due imponenti cataste di mare, chiamate “Arco di Diomede” (Arco Diomede) e “Le forbici” (forbici).

La baia vanta tre spiagge: quella nella parte nord può essere inserita solo attraverso un canale di sonno ed è separata da un enorme scoglio dalla spiaggia meridionale, che può essere inserito attraverso una scala di un hotel, dopo un permesso rilasciato dal comune di Mattinata. La terza spiaggia è raggiungibile solo via mare.

Prima di scendere verso la baia non perdere l’opportunità di fotografare la spiaggia dall’unico punto di osservazione esistente. La spiaggia di Baia delle Zagare è composta da piccoli ciottoli multicolori. La spiaggia non è di facile accesso in quanto non dispone di parcheggio pubblico.

Baia delle Zagare è una delle spiagge più belle ed esclusive del Gargano.
Uno dei due faraglioni ha la forma di un arco e si ritiene che porti fortuna a nuotare dentro. Un chilometro di spiaggia, composto da ghiaia e piccoli ciottoli chiari, racchiuso in una bellissima baia incontaminata. Accessibile via terra attraverso l’hotel omonimo, o dal mare attraversando le acque cristalline e godendosi la vista delle imponenti falesie calcaree a picco sul mare.