L’attrazione principale della città di Fasano è il centro storico, frequentato da turisti e gente del posto, che ama passeggiare per le stradine, vedere le pittoresche case bianche, le chiese, i palazzi, le piazze e le torri.

Sulla costa si trovano le rovine della città romana di Fasano Egnazia, aperte al pubblico e da dove provenivano gli abitanti originari di Fasano quando la città fu abbandonata dopo continui attacchi, invasioni ed eventuali distruzioni. Sparsi per la città sono i resti e le rovine di case grotte, villaggi, fattorie e persino una cripta della cattedrale scavata nella morbida roccia calcarea e abitata dall’XI secolo fino al 14, per vederli provare un viaggio al Villaggio delle caverne .

Un’attrazione popolare per famiglie e bambini è lo Zoo di Fasano e il parco safari, il più grande d’Italia con spettacoli di delfini, spettacoli, giostre e si trova a ovest della città e ben segnalato. Ci sono un milione di modi per riempire la tua vacanza in giro per Fasano con molte cose da vedere e da fare. Fai un’escursione in barca per scoprire le meravigliose grotte marine, fare un giro a cavallo sulle splendide spiagge e nei boschi di ulivi, o scoprire il gusto sensazionale dei prodotti locali e dei vini locali. Ci sono molti posti da visitare nei dintorni di Fasano, qualunque sia il tuo interesse. Le attrazioni turistiche includono affascinanti castelli, bellissime chiese, trulli e fattorie, musei interessanti e bellissimi parchi.

Merita sicuramente una visita molto approfondita anche il centro di Fasano con le sue strette strade e le sue case intonacate di bianco. Nel cuore della città si potrà ammirare l’architettura tardo-rinascimentale della Chiesa Matrice, risalente al XVII secolo e dedicata a San Giovanni Battista. Merita una visita però anche la Chiesa barocca del Purgatorio. Sempre in centro andrà visitato anche l’Arco del Cavaliere che conduce al palazzo Baliale, oggi sede del municipio cittadino. Non solo, passeggiando per le vie principali del centro di Fasano si potrà anche godere di splendidi palazzi del XVIII e XIV secolo.

Ma forse uno dei motivi per cui vale davvero la pena visitare Fasano è perché la città è letteralmente circondata da masserie e uliveti secolari, dolmen e anche resti archeologici. Si trova a metà tra la provincia di Bari e quella di Brindisi, a una manciata di chilometri da Monopoli e dal Mare Adriatico. Non solo, a pochi chilometri da Fasano è anche possibile visitare il Parco Naturale Regionale Dune costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo. Le antiche mura di Fasano inoltre custodiscono ancora il Torrione delle Fogge, un tempo uno degli accessi alla città.

E’ molto interessante anche l’hinterland di Fasano dove si trova il già citato Zoosafari, il più grande parco faunistico d’Italia che viene visitato ogni anno da migliaia e migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo. Sempre nelle vicinanze si trova anche il dolmen di Montalbano risalente al 2000 a.C.. Gli amanti della storia antica dovrebbero anche visitare il Tempietto di Seppanibbale del IX secolo realizzato con blocchi di pietra locale e situato a pochi metri dalla superstrada 16.

Anche se non famosa come altre località più celebri della Puglia, Fasano non mancherà di stupire. Ad esempio nei dintorni di Fasano si trovano moltissime masserie che sono state riconvertite in confortevoli agriturismo e resort. A 400 metri sopra il livello del mare, sulla pre-murgia, a metà strada tra la valle dei trulli e le spiagge sabbiose della strada costiera, la Selva di Fasano ha rappresentato una rinomata stazione di villeggiatura dalla fine del XIX secolo.

Durante l’estate, il territorio offre refrigerio a molti turisti, grazie alla presenza di una vegetazione legnosa in parte intatta con querce, pini e cipressi. L’area è inoltre arricchita da eleganti ville, alcune delle quali con origini molto antiche.

Il più rappresentativo è il Minareto, costruito nel 1918 dal pittore Damaso Bianchi di Fasano, che rispecchia perfettamente la tipica architettura moresca: è stato donato dalla famiglia alla Regione Puglia per ospitare convegni e mostre d’arte. Vale la pena visitare la chiesa parrocchiale chiamata Trullo del Signore, per la presenza di tipiche cupole a forma di cono che ricordano i famosi trulli e la Casina Municipale.

Negli anni ’60 la Casina era un’importante attrazione turistica grazie ai numerosi eventi qui realizzati, con i più famosi cantanti e attori nazionali e internazionali. Nelle vicinanze è possibile visitare lo Zoo Safari, che è uno dei più grandi parchi zoologici d’Italia e offre la possibilità di ammirare animali gratis, in ampi spazi, attraverso particolari modi di essere coperti in auto.