Polignano al Mare, (fino al 1863 solo Polignano) è un comune italiano di 17982 abitanti situato nella città metropolitana di Bari, in Puglia, e una decina di chilometri da Monopoli. Si tratta di una cittadina che richiama ogni anno migliaia di turisti che accorrono da tutto il mondo per ammirare le sue grandi scogliere e i suoi scorci. Polignano è molto apprezzata per via delle sue numerose grotte marine che è possibile visitare a bordo di battelli. Polignano conserva anche diversi resti della dominazione romana tra cui il ponte della via Traiana che attraversa la Lama Monachile.

Non solo natura e cultura

Polignano non è solo una gemma da visitare per ammirare le sue case a strapiombo sulla scogliere e magari gustare ottimi piatti di pesce fresco. A Polignano c’è anche un mare fantastico, non a caso la cittadina dal 2008 continua a ricevere la Bandiera Blu, un riconoscimento conferito dalla Foundation for Environmental Education a quelle città e località costiere europee che soddisfano determinati criteri di qualità relativi alle acque di balneazione e ai servizi offerti.

Spiaggia di Polignano a Mare

La storia di Polignano

In frazione Santa Barbara sono state trovate tracce di presenza umana risalenti persino al neolitico. Recenti indagini archeologiche hanno individuato alcune tracce anche dell’età del bronzo. Polignano intrattenne anche dei rapporti commerciali con la città di Taranto. Sempre a Polignano venne ritrovato il cosiddetto vaso di Capodimonte, oggi conservato presso il Metropolitan Museum di New York.

Con i romani Polignano divenne un fiorente centro commerciale e poi passò sotto la giurisdizione dei Bizantini. Con l’avvento dei normanni l’importanza di Polignano crebbe ancora.


Nel 1530 Polignano viene ceduta da Venezia a Carlo V imperatore di Spagna. Durante la dominazione spagnola, le attività commerciali si svilupparono sotto il controllo dei veneziani. Il paese fu più volte visitato da reali: nel 1797, re Ferdinando I delle Due Sicilie vi si fermò durante il viaggio per Lecce e, anche il re Giuseppe Bonaparte qualche anno dopo.


Chiesa Matrice Dell’Assunta (Polignano a Mare)

Uno dei luoghi da vedere è la chiesa matrice intitolata a Santa Maria Assunta affacciata sulla piccola piazza Vittorio Emanuele. E’ stata la cattedrale fino al 1818 e al suo interno sono custodite alcune opere di Stefano da Putignano.

Grotte di Polignano

Altra attrazione notevole dal punto di vista naturalistico, le grotte marine di Polignano a Mare sono visitate da migliaia di persone. Sono state causate dall’azione erosiva di acque e vento e sono uno spettacolo davvero unico da visitare in barca. E’ possibile visitare tra le altre la grotta delle Rondinelle, dell’Episcopina, della Chiangella e Palazzese.