Vieni ad esplorare la salute dell’Italia in questa favolosa vacanza passeggiando in Puglia. Questo angolo poco esplorato d’Italia sta rapidamente diventando più popolare tra i turisti internazionali, quindi ora è il momento di scoprire la storia, la cultura e il paesaggio in queste vacanze a piedi autoguidate in Italia. In questo tour escursionistico, vivrai sicuramente un paesaggio unico sul sentiero costiero da Otranto a Gagliano del Capo. Non solo questo, ma potrai godere di panorami meravigliosi e tante possibilità di fare il bagno! Dopo un’incantevole passeggiata ad anello tra aranci e ulivi, si lascia Otranto per seguire un sentiero color terra rossa lungo la costa, che conduce verso il faro di Punta Palascia, il punto più orientale d’Italia, e alla minuscola caletta di Porto Badisco. Nei giorni successivi della tua vacanza a piedi in Puglia, attraverserai piccoli borghi di pescatori, paesi costieri famosi per le loro terme e antichi borghi messapici, per concludere il tuo viaggio a Lecce, con i suoi palazzi barocchi e capolavori romani. Scoprirete che il percorso è in continua evoluzione, così come il paesaggio circostante: da un sentiero costiero di pastori lungo una bassa rupe frastagliata alle praterie aperte di una “Savana” pugliese, anche se strade murate di pietra scavate dal passaggio di carri antichi e boschi rigogliosi di alberi ad alto fusto, le escursioni in Puglia non sono mai monotone! Una passeggiata che è anche una vera festa dei sensi: la presenza della natura è sempre più viva ad ogni passo, accompagnandoti con il fruscio degli ulivi secolari, lo stridio dei grilli, il profumo di finocchietto selvatico e liquirizia e l’azzurro luccichio del mare. Una vacanza escursionistica in Puglia a piedi risveglierà i sensi e rinvigorirà la suola.

Giorno 1 Arrivo ad Otranto
Se arrivi abbastanza presto, perché non visitare il centro storico di Otranto e la sera, lascia che tutti i tuoi sensi siano deliziati mentre ti prepari per la tua fenomenale avventura in Puglia a piedi.

Giorno 2 Passeggiata ad anello di Otranto 4,7 miglia 7,5 km 96 m su / giù 2 ore di cammino.
La passeggiata di oggi la troverete una bella escursione di riscaldamento, vi porterà alla scoperta della piccola valle dell’Idro, da cui prende il nome Otranto (Hidruntum). La sorgente del fiume Idro si trova a circa 5 km da Otranto, in località Monte S. Angelo. La terra in cui camminerai è molto fertile dove troverai frutteti, ulivi, arance e una varietà di ortaggi. Si inizia l’escursione sulla sponda orografica sinistra del torrente, a monte, tagliati i campi di ulivi e si supera la chiesa rupestre di S. Angelo, quindi si scende lungo la sponda destra del torrente, tornando all’Otranto, detto il ” Perla dell’oriente “.

3 ° giorno Otranto a Porto Badisco 7,8 miglia 12,5km 270 / 240m dislivello 5 ore di cammino.
Camminando in Puglia camminerai attraverso il dedalo degli stretti vicoli del centro storico raggiungerai il porto nuovo. Qui un sentiero costiero piatto e ghiaioso circonda una serie di calette. Si passa davanti a diversi bunker della Seconda Guerra Mondiale e si può fare una breve deviazione verso un interessante “lago di bauxite”, andando leggermente verso l’interno. Seguendo la costa, hai diverse possibili soste in spiaggia, con acque cristalline. Si prosegue lungo la costa verso il ben visibile Faro di Punta Palascia. In alcuni punti la macchia mediterranea all’altezza delle ginocchia si fa fitta e bisogna trovare la strada, ma finché hai il faro davanti e il mare alla tua sinistra sei sulla strada giusta! Nelle giornate limpide si possono vedere le montagne albanesi attraverso il mare Adriatico.Il faro di Punta Palascìa è il punto più orientale d’Italia e dista 71 km dall’Albania. Scoprirai le bellezze di guarda la Puglia a piedi e ne sarai contento come non mai al punto che vorrai ritornare.

4 ° giorno Porto Badisco – Santa Cesarea Terme 8.1 miglia 13km 200/170 salite / discese 4 ore di cammino.
La prima tappa della passeggiata odierna è la bellissima insenatura di Porto Badisco, poco prima del locale bar / edicola / supermercato dove si preparano ottimi caffè e panini per il pic nic di oggi. Si continua poi a seguire la costa seguendo un sentiero di pastori dove si vedono i tipici “pagliari”, un edificio rotondo, dalla cima piatta, in pietra a secco dove dormivano i pastori. Dopo 6 km si lascia la costa, salendo sull’altopiano interno. Qui si seguono stretti sentieri attraverso i campi ea circa 8,5 km c’è un buon posto per picnic in una piccola pineta che offre una grande ombra nelle giornate di sole. L’ultimo tratto è su strada asfaltata, che scende alla località termale di Santa Cesarea Terme. Qui ci sono molti ottimi posti per nuotare e anche per godere di ottimi paesaggi dopo aver camminato per la Puglia a piedi.

5 ° giorno Da Santa Cesarea Terme a Marittima 7,2 miglia 11,5km 309 / 245m dislivello 4,5m ore di cammino.
Si lascia Santa Cesarea, salendo su strada asfaltata fino a raggiungere una vecchia strada in ghiaia / erba murata a secco. Rimanendo nell’entroterra si seguono stretti sentieri tra i campi fino all’antica città messapica di Castro, con le sue imponenti alte mura. Trascorri un po ‘di tempo esplorando il centro storico e magari pranzando prima di scendere al porto dove potrai fare il bagno. Si prosegue lungo la costa su sentiero sconnesso e roccioso fino alla cala dell’Acquaviva. Un’insenatura meravigliosamente nascosta e un fantastico punto di balneazione dove una sorgente d’acqua dolce esce a livello del mare, a. L’ultima parte del sentiero Puglia a piedi risale la fitta valle dell’Acquaviva verso Marittima.

Minervino Murge

Ottobre 1, 2020